Come fare pubblicità su google [GUIDA]

Nessun Commento
Tempo di lettura stimato: 6 minuti

I tempi cambiano.

In molti ambiti della nostra vita.

Fino a qualche anno fa, quando si pensava di realizzare una pubblicità, i mezzi erano:

  1. la carta stampata;
  2. la radio;
  3. la televisione.

Dal primo (meno costoso) all’ultimo (più costoso), gli imprenditori li hanno utilizzati spendendo fortune per poter promuovere sempre più la propria attività. La pubblicità serve per aumentare i propri fatturati attraverso questi “mezzi tradizionali” o anche detti “strumenti offline”. Da qualche anno invece, il mondo della pubblicità si è trasformato ed ha trovato un 4° mezzo su cui poter contare: internet.

Con gli stessi soldi investiti con i vecchi mezzi di comunicazione, su internet si riescono a creare risultati (nella maggior parte dei casi) diversi e migliori.

Ma perché la pubblicità su internet funziona meglio?

Semplice.

Tutti gli strumenti che la rete mette a disposizione a tutti sia gratuiti che a pagamento, ti permettono di capire facilmente quanti risultati ottieni in confronto a quanti soldi hai speso.

Investimento e profitto quindi, due numeri che sicuramente conosci molto bene!

Facciamo un esempio: inserisco la mia azienda che si occupa di serramenti, su Pagine Gialle per un costo di 5000€ all’anno. Come funziona Pagine Gialle? È un elenco telefonico dove puoi trovare migliaia di aziende della tua provincia di residenza dove ognuna è suddivisa per categoria e tipo di lavoro.

Per capire quante persone mi chiameranno attraverso il mio piccolo spazio all’interno di questo elenco, dovrò chiedere ai miei dipendenti di domandare ai clienti (ad ogni telefonata) dove hanno trovato il numero di telefono. Immagina la perdita di tempo dei tuoi collaboratori, altro che 5000€ di investimento!

Prendiamo adesso in esame la pubblicità su google. Decido di creare una pubblicità, delle stesse dimensioni e caratteri di Pagine Gialle e di farla comparire sui risultati di ricerca di Google solo alle persone che abitano nella mia provincia e che cercano la parola “serramenti”. Aggiungiamo inoltre la possibilità di chiamare direttamente cliccando l’annuncio. Come funziona?

Attraverso la piattaforma di creazione, possiamo impostare AdWords (il programma per la creazione degli annunci di Google) in modo che le persone che vedranno l’annuncio, direttamente da uno smartphone, potranno cliccare e telefonare nella mia azienda (se stanno vedendo l’annuncio dal proprio cellulare).

“Eh ma poi devo dire ai miei dipendenti di chiedere da dove hanno preso il numero!”

È vero in parte. Proprio da Adwords, hai la possibilità di vedere quante persone hanno visto il tuo annuncio e quante lo hanno cliccato!

Quindi, grazie a questo strumento, io potrò vedere quante persone hanno visto il mio annuncio e quante di queste hanno chiamato in azienda. Successivamente posso immaginare che una buona parte di queste hanno richiesto un mio servizio o prodotto!

“Ma come si fa a capire quante persone hanno richiesto i miei servizi e prodotti?”

A questa domanda risponde il marketing che qui, in questa guida, non ne parleremo visto che il blog non è costruito per questo. Se vuoi maggiori informazioni puoi leggere la differenza tra marketing e pubblicità sul nostro blog.straccialaconcorrenza.com curato direttamente da Andrea Pessotto.

Come fare una pubblicità su google: primi passi

La prima cosa da fare è quella di recarsi sulla pagina di AdWords, creare un account gratuito e cliccare ACCEDI in alto a destra. (clicca la foto per vedere l’animazione!)

Una volta creato il tuo account, Google ti chiederà se vuoi ricevere informazioni gratuite su come gestire gli annunci. Compilato anche questo passaggio, puoi procedere iniziando a creare la tua prima campagna.

In questa nuova schermata, potrai andare ad impostare le principali informazioni del tuo annuncio.

 

La prima opzione è quella più importante: quanto vuoi spendere al giorno? Considera sempre che la concorrenza è presente anche su Google ed è quindi necessario spendere un budget che vada dai 5/10€ in su giornalieri. Google, nel corso della compilazione delle informazioni, ti darà sempre le previsioni in base alle impostazioni che stai inserendo.

Successivamente dovrai impostare la località dove vorrai far vedere il tuo annuncio. Come vedi dalla foto, abbiamo scelto la provincia di Pordenone. In realtà le possibilità sono infinite: puoi costruire un raggio di alcuni km dall’indirizzo della tua Azienda fino a selezionare i CAP delle città dove vuoi far vedere il tuo annuncio.

A questo punto arriverai alla scelta della rete. Qui hai due possibilità: creare un annuncio solo su google oppure uno che può andare in altri siti dove hanno dedicato degli spazi per la pubblicità. Per la tua prima campagna ti consigliamo di continuare con la Rete di Ricerca. Questo perchè chi cerca direttamente su Google sta facendo una ricerca consapevole, ovvero sa che sta cercando proprio quello che tu stai offrendo. Nella rete display invece, ci sono altri fattori che determinano la comparsa del tuo annuncio (magari ci beviamo un caffè per spiegarti tutto! 🙂 ).

Successivamente ti troverai davanti alla scelta delle parole chiave. Le keyword (parole chiave in inglese) sono i termini di ricerca che le persone digitano su google per cercare quello a cui sono interessate. Se per esempio volessi vedere il meteo, scriverei la parola chiave “meteo pordenone”.

Nel nostro caso andiamo ad inserire alcune parole chiave che un serramentista potrebbe inserire nell’annuncio:

Dopo aver compilato le parole chiave, possiamo procedere allo step successivo.
L’offerta è una parte fondamentale di queste impostazioni. Considera di essere ad un’asta e, ogni volta che una persona cerca “serramento”, tutti gli imprenditori che hanno nel loro annuncio quella parola chiave entrano all’asta. Il miglior posizionamento, ovvero il primo risultato che comparirà, sarà assegnato a chi è disposto a pagare di più per quella visualizzazione.

Per la tua prima campagna, ti consigliamo di lasciar decidere a Google la tua offerta per ogni asta.

Ora arriviamo alle impostazioni principali del tuo annuncio, ovvero ciò che leggeranno gli utenti che cercheranno le tue parole chiave su google. Ricordati che la vedranno solo le persone delle località che hai impostato!

È importante che il tuo annuncio risponda alla domanda che ha in testa la persona che ha ricercato quella determinata keyword. Quindi, nel nostro caso, l’utente sta cercando un serramentista per riparare quello che a casa sua è danneggiato. Magari ha anche urgenza!

Compilato come in foto, la probabilità che la persona clicchi il nostro annuncio e ci richieda disponibilità è molto alta. Stiamo rispondendo alla domanda del nostro utente!

Cliccando Salva, procederai a visualizzare il tuo annuncio e quello che con probabilità potrà garantirti come risultato.


A questo punto, non ti rimane che compilare i restanti campi relativi al pagamento e la tua prima campagna sarà online dopo le opportune verifiche da parte di Google (eh si, controllano ogni tuo annuncio!).

“Se voglio fermarlo o cambiare impostazioni?”

Una volta terminata questa procedura, verrai mandato sulla pagina di gestione delle tue campagne AdWords dove potrai eseguire qualsiasi tipo di modifica o crearne direttamente una nuova!

Conclusioni

In questa guida abbiamo visto:

  • Perché è importante fare pubblicità su internet;
  • Come registrare il tuo account AdWords;
  • Come creare la tua prima campagna.

Questa è solo una piccola guida che ti dimostra quanto è facile poter creare la tua prima pubblicità su google. Ti avverto che però il rischio di spendere soldi senza ottenere i risultati che desideri è molto alto dal momento in cui la campagna non viene seguita, gestita e modificata all’occorrenza.

Molte aziende infatti, si affidano a dei professionisti per creare le proprie campagne e sono seguiti passo passo in ogni momento direttamente su AdWords.

Come agenzia di marketing, oltre a gestire le campagne AdWord dei clienti, studiamo i migliori strumenti e metodi per poter arrivare ad ottenere i migliori risultati con la minor spesa trovando insieme all’imprenditore il giusto angolo d’attacco per ottenere risultati per la sua azienda.

Se vuoi sapere come funziona, puoi scriverci per organizzare una chiacchierata con noi e scoprire quante altre opportunità ti riserva internet.

Collaboratore dell'agenzia da maggio 2016. Si occupa di social media, testi per il web e advertising. Appassionato di digital, ne ha fatto la sua strada ormai da qualche anno. Nel tempo libero scrive su www.melonifederico.it.

All in one marketing, all in one place

Restiamo in contatto

Cliccando "Iscriviti" acconsenti al trattamento dei dati personali secondo la nostra Privacy Policy

All in one marketing, all in one place

Restiamo in contatto

Cliccando "Iscriviti" acconsenti al trattamento dei dati personali secondo la nostra Privacy Policy

Altre news dal blog

See all posts
Nessun Commento
 

Leave a Comment